L’Alba di una
Nuova Fratellanza

di Rishi Giovanni Gatti, 22 giugno 2003

Ringrazio l’Astrologo Rich Humbert per avermi concesso di riportare passi di un suo scritto relativo al passaggio interessante che sperimentiamo in queste settimane tra Saturno e Urano (http://www.celestialweather.com).

Dei diversi contatti planetari che iniziano questa settimana, il più potente è quello che concerne Sole, Saturno e Urano.  L’ultima volta che gli ultimi due hanno formato un trigono simile risale alla fine degli anni Cinquanta (e un passaggio simile si ebbe all’inizio dei Settanta).  I due pianeti condividono il tema comune del processo di maturazione personale e del cambio generazionale.  Rappresentano gli effetti del tempo nella vita umana: Saturno è a suo agio con ciò che cristallizza e sedimenta, e rispetta il potere che ha il passato; Urano è la forza del futuro che rompe queste strutture e porta al cambiamento.  Ogni nuova generazione è tipicamente non capìta dalla precedente, che la vede come “pazzesca e selvaggia”, classici epiteti riservati al Pianeta Urano.  I due, come nell’antico mito della castrazione tra Ouranos e Kronos, recitano la scena in cui la nuova generazione prende il potere dalla vecchia.

In ogni grande contatto tra Saturno e Urano dobbiamo aspettarci l’emergere di queste tensioni generazionali, espresse nella pubblica coscienza.  Nel caso attuale, l’angolo tra i due pianeti è armonioso, nel regno dell’Acqua, le emozioni.  È più probabile che le mamme accettino piacevolmente di accondiscendere il desiderio delle figlie, così i padri con i figli.  I segni coinvolti sono il Cancro e i Pesci, al terzo grado zodiacale di ciascuno. Siamo proprio all’inizio dei segni, quindi dobbiamo aspettarci una lenta maturazione emotiva, per la quale i momenti contingenti sono solo una base, costituiscono le fondamenta di una successiva crescita emozionale.  Di fatto però ci possiamo accorgere subito di come possiamo sentirci già istintivamente meglio, quasi “a casa”, non ostante viviamo in un mondo in così radicale cambiamento.

Come per tutti gli aspetti lenti, il momento del transito esatto rappresenta la cima di una curva a campana il cui impatto si estende per molte settimane o molti mesi, e spesso si intensifica nuovamente (come succede in questo caso nel marzo 2004) per darci ancora una possibilità per comprendere meglio.

Ma quello che ci fa sobbalzare sulla sedia, e ci costringe a commentare con sincera partecipazione, è il contemporaneo transito di Marte, che si allinea con Urano in Pesci, e del Sole, che si allinea con Saturno in Cancro, il tutto nell’arco della prossima settimana.

Si tratta di una configurazione totalmente nuova per la consapevolezza umana: vi è l’opportunità di aprire i propri sentimenti alla totalità della fratellanza umana (Urano in Pesci con Nettuno in Acquario) e di integrare questa espansione con il proprio senso personale (Sole e Saturno, stimolati da Marte).  Matrici planetarie di questo tipo, con quattro pianeti allineati e una mutua ricezione che coinvolge Nettuno, sono intrinsecamente complesse ed hanno un grande potere nel lungo periodo.  Può darsi che ci vogliano mesi, se non anni, prima di riuscire a comprendere pienamente ciò che comincia a risuonare nell’inconscio collettivo grazie a questi importanti transiti.

Ma è all’individuo che spetta il compito di agire di conseguenza e di portare nella propria vita i temi sottolineati dai pianeti.  Questo è sempre vero in generale per tutti i momenti astrologici, ma lo è in particolare adesso, proprio perché sono coinvolti così strettamente il Pianeta Sole, simbolo dell’Ego e della vita stessa, e il Pianeta Marte, che dell’Ego è servo e fornisce il coraggio necessario ad agire.  La presenza di Sole/Saturno in Cancro riporta in primo piano i temi della guarigione, della cura, del nutrimento personale, e suggeriscono al ricercatore di partire da lì, da se stessi, dal guarire se stessi.

Una buona chiave interpretativa ci suggerisce di portare maggiore attenzione a tutte quelle discipline di autentica evoluzione personale che sono in grado di fornire a chi è interessato le informazioni necessarie per compiere il cammino personalmente.  Tutto ciò che aumenta l’indipendenza e l’autonomia dell’individuo che compie le sue scelte in piena responsabilità è favorito dalle Stelle, mentre coloro che si affidano anima e corpo alla pseudo autorità di sorgenti esterne troveranno davanti a sé solo delusione e fatica, oltre che nessun risultato concreto sul piano evolutivo.

prima pagina