Dove sono i miei Gymnocular™

un'altra domanda di Oraria

di Rishi Giovanni Gatti, 13 agosto 2001

Continuiamo il nostro affascinante viaggio nel magico mondo dell’Astrologia oraria, dove si esercita l’intuizione per rispondere ad una domanda.

In particolare, gli esperimenti che stiamo conducendo riguardano il ritrovamento di oggetti smarriti, e si sfrutta una particolare tecnica, o meglio “metodo”, secondo il quale si studiano le posizioni dei “cinque significatori” e se ne valutano i pesi e le relazioni per poi indirizzare la ricerca in determinati spazi e tempi.

Nel caso specifico, mi ero recato in visita da un cliente portandomi appresso il mio computer nella sua valigetta di nylon, in cui avevo anche riposto i miei Gymnocular™, quegli speciali occhiali a reticolato che sono così tanto utili per chi vuole ridurre la dipendenza dagli occhiali da vista. Una volta giunto a destinazione, nell’aprire la valigetta e approntare il Powerbook per la sessione di Astrologia dinamica a domicilio, mi accorgo che non riesco a trovare gli occhiali Gymnocular™. La cosa mi dà parecchio fastidio e mi sposta l’energia a tal punto che ho preferito annullare l’impegno col cliente. Infatti, è un periodo che mi ritrovo spesso a “dimenticare” dove metto le cose, e nonostante fossi assolutamente certo, in questa occasione, di aver accuratamente riposto gli occhiali nella borsa, la frustrazione ha preso comunque il sopravvento, e me ne sono dovuto tristemente tornare a casa.

Dopo aver cercato e ricercato, esausto pronuncio a voce alta la domanda fatidica: «Dove sono i miei Gymnocular?».

Nasce così la Carta oraria seguente.

Carta oraria dei Gymnocular

Seguo allora il metodo illustrato nell’articolo precedente, quando cercavo il portafoglio che mi era stato rubato.

I cinque significatori

Secondo le regole dell’Asttologia oraria moderna, i cinque significatori di base in questo caso sono:
— Plutone (III, Sag, 4 pt, cadente)
— Luna (VII, Ari, 4 pt, angolare)
— Parte di Fortuna (VIII, Gem, 3 pt, succedente)
— Mercurio (XI, Leo, 2 pt, succedente)
— Venere (IX, Can, 1 pt, cadente).

Il conteggio dei pesi vede una prevalenza della qualità succedente, il che ci fa pensare che l’oggetto non è nelle dirette vicinanze del proprietario, ma il sostanziale equilibrio dei punteggi ci deve far dire che non si tratta neanche di una eccessiva lontananza. Insomma, l’oggetto non è irrecuperabile, anche se non appare chiaro dove cercare.

La Luna

La Luna è la regina della Carta oraria, e le sue indicazioni, se favorevoli, dominano l’esito del ritrovamento. Qui la Luna è in casa angolare e in segno cardinale: è garantita la possibilità del recupero dell’oggetto, che deve avvenire in tempi relativamente brevi. Infatti, l’indicatore che lo conferma è l’aspetto favorevolissimo della Luna con il primo significatore, Plutone, che rappresenta l’oggetto.

Plutone simboleggia oggetti di scarso valore, di plastica specialmente, proprio come i Gymnocular™, che si possono acquistare per sole 135.000 lire, e sono di plastica. Poiché la Luna è in aspetto con il primo significatore, dobbiamo approfondire il significato del pianeta in questione: esso si oppone a Saturno, che governa la Quarta Casa, dove è posizionato Nettuno; ciò significa che l’oggetto non è stato né perso né rubato, ma semplicemente “malriposto”, e il proprietario non si ricorda dove lo ha messo. Vi sono altre indicazioni che confermano questa conclusione, ma le omettiamo, per brevità.

L’ultima congiunzione della Luna è con Urano in Quinta. Poiché Urano governa la casa dove risiede, è quella casa che descrive dove l’oggetto è stato “perso”. La Quinta casa è collegata ai figli e agli amanti. L’informazione non ci è d’aiuto.

Il primo aspetto che la Luna compie è un favorevole trigono con il Sole, il quale risulta congiunto al significatore Mercurio. Mercurio indica mezzi di trasporto, e poiché Plutone, il primo significatore, è nella Terza casa dei piccoli spostamenti, delle automobili, il primo tentativo di ricerca va fatto nell’automobile, anche se risulta infruttuoso.

Tutti i successivi aspetti che la Luna compie sono “positivi”. L’ultimo aspetto è un sestile con Urano. Urano è imprevedibile. Il fatto che governi la Quinta casa, che è sempre la descrizione di “come finirà la storia”, ci induce a pensare che ci sarà una sorpresa finale, e che comunque l’esito sarà positivo.

Dunque sembrerebbe che non ci sia bisogno di darsi granché da fare, ci penseranno le Stelle a risolvere il problema.

Chi ritroverà gli occhiali?

Poiché il pianeta che governa il richiedente è anche uno dei cinque significatori, siamo ancora nella condizione della “Collezione di luce”, per la quale il ritrovamento dell’oggetto avverrà grazie al fondamentale apporto di un’altra persona che assisterà nella ricerca.

Durata, direzione e distanza

Nonostante ciò, possiamo comunque verificare la durata della ricerca, la direzione e la distanza verso cui si trovano gli oggetti.

Per quanto riguarda la durata, il numero che si ottiene facendo la differenza tra i gradi zodiacali dei due significatori maggiori (qui sono Plutone e Venere) è 3 e mezzo. Dunque abbiamo a che fare con un multiplo di tre. Possono essere tre minuti? Tre ore e mezza? Trentasei ore? Tre settimane e mezza? Poiché i pesi dei significatori indicano un tempo di recupero relativamente breve, usando il buonsenso possiamo sperare che il problema si risolva in trenta-trentasei ore.

Calcolando una nuova Carta per le 16:55 del 10 di agosto (trenta ore dopo la formulazione della domanda), notiamo che Mercurio (uno dei significatori) sarà avanzato esattamente a compiere l’opposizione con Urano (la fine della storia) dalla Undicesima casa. Mercurio: comunicazione, Undicesima: amici, Urano: eventi improvvisi, Acquario: tecnologia, reti elettriche... Che arrivi una telefonata proprio dopo trenta o trentasei ore?

Vediamo la direzione: abbiamo acqua (Nord), fuoco (Est), terza (Nord-Nord-Est). L’oggetto è dunque a Nord-Nord-Nord-Est-Est, cioè poco più a Nord del Nord-Est. In effetti la direzione della abitazione del cliente è proprio verso Nord rispetto a dove ho formulato la domanda... Che sia lì il mio paio di Gymnocular™, caduti per terra mentre sfilavo il computer dalla valigetta?

Vediamo la distanza... Bisogna moltiplicare il 3 per un fattore 4, e si ottiene 12. Dodici chilometri, o centoventi? O dodici miglia? La casa del cliente è a circa 60 chilometri dal luogo in cui è stata posta la domanda.

Posizione dell’oggetto

Intanto abbiamo Plutone retrogrado, quindi è chiaro che l’oggetto è nascosto, è caduto dentro o dietro qualcosa, e bisogna spostare altri oggetti perché non è affatto in bella vista. Il Segno del Sagittario indica una stanza spaziosa, ricca di libri. Il governatore del Sagittario è Giove, che qui è in Cancro congiunto a Venere, che è uno dei significatori. Il Cancro indica il luogo più basso possibile nella stanza, dunque il pavimento. Poi abbiamo Mercurio che è in Leone, congiunto al Sole, ed indica il colore giallo, e poi la Parte di Fortuna in Gemelli, che però in questa Carta non ricopre alcun ruolo (non fa aspetti).

Esito della vicenda

Esattamente trentasei ore dopo la formulazione della domanda, e cioè alle 22:40 del 10 di agosto, arriva la telefonata della mia cliente che mi comunica che ha trovato i Gymnocular™ nascosti sotto al suo divano giallo, nel suo soggiorno. Inutile precisare che si tratta della stanza più grande della casa, dove c’è anche una enorme libreria.


Chiudi e torna alla pagina precedente