NewsScope
3 gennaio 2000
© 1999 Michael Wolfstar. Versione italiana a cura di Rishi Giovanni Gatti

Ieltsin lascia, il potere a Putin

Poche ore prima che il primo giorno del Duemila si affacciasse sulle coste asiatiche, Boris Ieltsin si è dimesso lasciando il potere nelle mani del Primo ministro Vladimiro Putin in attesa che si svolgano le elezioni presidenziali del 26 marzo. In cambio, Putin ha firmato un decreto che assegna a Ieltsin una pensione e l'immunità personale.

L'Oroscopo russo riflette l'improvviso evolversi degli eventi, marcato dalla attuale quadratura tra Saturno e Urano. Per gran parte del 99 i due pianeti hanno colpito il Sole russo, costringendo la classe dirigente a dover fare i conti con scandali e difficoltà.

Sono stati diversi i primi ministri nominati e poi rimossi da Ieltsin sotto l'influenza della coppia Saturno/Urano, ma il colpo di teatro finale si è avuto con l'ultima quadratura di Urano sul Sole, il 31/12 (l'aspetto esatto al minuto si verificherà il 5 gennaio). L'influenza dei due pianeti continuerà ancora per la prima parte del 2000. Eccezionale la sincronia tra il primo Ritorno di Urano e la data delle elezioni presidenziali, che vedrà anche l'opposizione esatta di Saturno al Sole.

Vladimiro Putin (nato il 7 ottobre 1952 alle 1:00 a San Pietroburgo, secondo le informazioni raccolte dal nostro corrispondente russo Boris Izraitel dall'astrologo Sergey Klimov in Mosca) è ben attrezzato per vincere le elezioni. Le sue abilità diplomatiche si sono rivelate quando ha assicurato il mondo che la libertà di parola, di coscienza, di stampa e il diritto alla proprietà saranno garantiti e protetti dallo Stato, presupposto essenziale per la realizzazione di una società moderna.

Comincia senza danni il Nuovo Millennio

Il mondo ha fatto il suo ingresso nel terzo millennio senza particolari guasti informatici. Un virtuale e collettivo grande senso di sollievo si è trasmesso nel ciberspazio al passaggio della fatidica data tanto che ora si mette addirittura in dubbio l'effettiva pericolosità della situazione.

In realtà la situazione astrologica è contraddittoria, e chiunque voglia fare previsioni si troverebbe in difficoltà. Abbiamo un transito esatto al minuto di Urano in trigono sul Saturno statunitense a dimostrare che le strutture istituzionali (Saturno) sono supportate con successo dalla tecnologia (Urano) e dunque la transizione del Duemila non dovrebbe essere problematica. Inoltre è significativa la posizione attuale di Giove, il pianeta della prosperità e della fiducia, che essendo stazionario in sestile alla Luna americana dovrebbe garantire sicurezza negli umori della gente.

USA 1 gennaio

L'incognita è rappresentata dalla congiunzione Chirone/Plutone, un evento astrologico poco conosciuto. L'ultima congiunzione (19 luglio 1941) vedeva il mondo impegnato nella Seconda Guerra Mondiale, un precedente nefasto. La simbologia di Chirone si associa alla vulnerabilità psicologica e anche al dolore fisico, e la fusione con Plutone, il pianeta dei giochi di potere, del terrorismo e della catastrofe, sembra moltiplicarne gli effetti.

La congiunzione Chirone/Plutone

Se però vediamo Chirone nell'ottica dell'unione tra il personale e il collettivo, e Plutone come l'influenza dell'individuo e del suo potere personale sulla collettività, allora i due corpi celesti hanno fatto un ottimo lavoro: il 1 gennaio 2000 tutti gli abitanti della navicella spaziale chiamata Terra hanno preso coscienza a livello globale della loro interdipendenza e interconnessione. Siamo tutti vulnerabili ed esposti al pericolo, e siamo tutti uniti nel nostro destino umano.

Albert Einstein, persona del Secolo

Time Chi altri se non un Pesci avrebbe potuto dimostrare che il tempo è molto più strano di quello che sembra? Alberto Einstein, selezionato dal settimanale Time come la persona del secolo, è stato la figura guida intellettuale e umanitaria del ventesimo secolo, e forse anche, secondo alcuni "tifosi", il primo hippy.

Nato il 14 marzo, Einstein vede il suo immaginativo Sole potenziato da aspetti favorevoli di Marte e di Plutone. La congiunzione stretta tra Saturno e Mercurio nel segno pioneristico dell'Ariete gli dona una mente attiva e disciplinata, permettendogli di tradurre in relazioni matematiche le sue visioni di come dio ha creato il mondo.

Il corpo celeste più significativo nell'oroscopo è l'asteroide Vesta, posizionato sull'Ascendente a descrivere la devozione dello scienziato per il suo lavoro escludendo tutto il resto. La semiquadratura con Plutone (aspetto più preciso, 1 minuto di grado) e la quadratura con Pallade Atena forniscono una facoltà percettiva penetrante e forse quella compulsione ossessiva a scoprire le leggi dell'Universo che ha caratterizzato la sua vita.

La prima dimostrazione delle teorie Einsteniane si ebbe alla Eclisse Solare del 29 maggio del 1919, quando la luce di una stella nascosta è stata deviata del doppio del valore atteso a causa della forza di gravità del Sole. Questa particolare eclisse si verificò a quei gradi zodiacali in cui trenta anni prima si realizzò la congiunzione Nettuno/Plutone, evento astrologico simboleggiante, secondo chi studia l'Astrologia politica, l'inizio della Era Tecnologica. Al momento dell'eclisse del 19, Einstein viveva la sua opposizione Uraniana: il pianeta simbolo delle invenzioni l'avrebbe reso celebre l'indomani.

Albert Einstein


back