Saturno/Nettuno
addio sogni di gloria

di Michael Wolfstar © '99
versione italiana 
a cura di Rishi Giovanni Gatti
5 Aprile 1999

FRAMMENTI DI ASTROLOGIA POLITICA

Questo breve testo pubblicato dalla rivista statunitense "The Mountain Astrologer" vuole essere una breve introduzione all'arte dell'Astrologia Politica, e cioè come utilizzare la simbologia astrologica per meglio comprendere gli eventi mondiali che coinvolgono intere popolazioni, l'inconscio collettivo, i perché individuali.

Il Nuovo Ordine Mondiale, Seconda fase

La settimana scorsa le forze NATO hanno bombardato il centro di Belgrado distruggendo i principali uffici dell'esercito serbo accusato di condurre la campagna di pulizia etnica nel Kossovo. Nel frattempo, circa seicentomila albanesi fuggono dal Kossovo, e gli americani si stanno accorgendo che sarà probabilmente necessario prolungare il conflitto con la Yugoslavia ricorrendo anche all'utilizzo di contingenti di terra.

La combinazione astrologica che segna gli eventi è il ciclo Saturno/Nettuno, cominciato con il crollo (1989) dell'Unione Sovietica durante la congiunzione tra i due pianeti. Il ciclo Saturno/Nettuno è molto presente nella storia russa, da decenni, se non secoli. Ad esempio, nel 1953 la congiunzione Saturno/Nettuno marcò la morte di Stalin, mentre la rivoluzione bolscevica accadde nel 1917, anno della precedente congiunzione Saturno/Nettuno.

Con la fine della Guerra Fredda, nel 1989, George Bush fu libero di iniziare la campagna per il Nuovo Ordine Mondiale scacciando le truppe di Saddam Hussein dal Kuwait. Simultaneamente, Slobodan Milosevic fu libero di lavorare al progetto per la Grande Serbia, che iniziò con la cessazione dell'autonomia del Kosovo (1990), ancora sotto l'influenza della congiunzione Saturno/Nettuno.

Ogni quarto di ciclo di Saturno in aspetto a Nettuno corrisponde a un balzo quantico geopolitico, poiché gli eventi accelerano sotto quel clima psicologico conosciuto dagli astrologi con il nome di "Tensione di Crescita". 
In questa settimana, Saturno e Nettuno stanno per formare l'esatta quadratura: incomincia la Fase Due del Nuovo Ordine Mondiale.

Il Nuovo  Ordine  Mondiale può caratterizzarsi attraverso le alleanze militari che proteggono un sistema socio-economico globale. La moneta statunitense trasmette da tempo questo messaggio con le parole latine "Novus Ordo Seclorum" (nuovo ordine mondiale) stampate sul dorso delle banconote da un dollaro.
 
Urano, la Sveglia Cosmica

Il ciclo Saturno/Nettuno opera all'interno di una rete di rilevanti altri cicli astrologici, studiati da chi si occupa di astrologia politica per adattarne il significato al nostro tempo. L'attuale quadratura tra Saturno e Nettuno è la terza di una serie che iniziò un anno fa, ma ciò che la rende più significativa rispetto alle altre è l'ingresso di Urano nella Quarta Casa dell'oroscopo degli Stati Uniti.

Urano, il Grande Risvegliatore, colpisce gli americani improvvisamente e con un tono tipicamente critico. Alcuni esperti criticano il Pentagono e Clinton per non aver dato alle azioni di guerra americane una sufficiente preparazione e per non aver programmato una strategia chiara su come uscire da questa avventura. Per contro, Milosevic è stato capace di forzare l'esilio dei rifugiati albanesi perché il suo piano di pulizia etnica era stato ben programmato, ed è stato ben coordinato dalle forze serbe.

Niente scuote gli americani più della consapevolezza che esiste il Male nel mondo. Urano attraverserà la soglia della Quarta Casa durante questa settimana; poi diventerà retrogrado e tornerà indietro, rimanendo nell'orbita (inferiore ad un grado) di azione della cuspide per alcuni mesi, indicando che questo stato di crisi continuerà ancora.

In Astrologia Politica, la Quarta Casa rappresenta gli Affari Interni. Proprio come negli oroscopi personali, il transito di Urano in Quarta segnala un improvviso abbandono della tranquillità domestica. L'obiettivo cosmico della Sveglia Uraniana è di rendere più consapevoli gli americani di ciò che accade nel mondo, al di là del loro felice isolazionismo.lo


back