NewsScope
 
7 Giugno 1999
© 1999 Michael Wolfstar, Versione italiana a cura di Rishi Giovanni Gatti
Il Dono della Dea
parte seconda


A seguito delle serrate trattative tra diplomatici Americani, Russi, Iugoslavi e Finlandesi, il conflitto nei Balcani ha visto un sorprendente punto di svolta durante la scorsa settimana. La comunità internazionale può tirare un sospiro di sollievo nella consapevolezza che le cinque condizioni del piano di pace NATO stanno per essere universalmente riconosciute ed accettate.

La cessazione delle ostilità e l'accordo di pace si sono verificati esattamente nel giorno in cui Marte è ritornato a transitare diretto nel Segno diplomatico della Bilancia. Tutte le trattative in generale sono incoraggiate dal transito di Marte in Bilancia, ma il luogo celeste in cui si è verificata questa particolare inversione di rotta del pianeta rosso è allineato alla stella di prima magnitudine denominata "Spica", che astrologicamente è considerata portatrice di grandi benefici. 

Ovviamente molte difficoltà si profilano all'orizzonte, ma i benefici di lungo termine che la comunità mondiale potrà attendersi sono comunque sostanziali. Ad esempio, per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale sono state utilizzate forze militari tedesche nell'ambito della cooperazione internazionale, senza dare luogo a fenomeni di nazionalismo germanico. Ma i benefici della combinazione Marte/Spica non sono isolati al teatro europeo: essi rappresentano una onda di riconciliazione cosmica.
 

  • In Sudafrica, Nelson Mandela ha portato a termine un felice passaggio elettorale, garantendo il successo dell'abbandono dell'apartheid in favore di una società multi-razziale per il suo paese.
  • Le truppe israeliane abbandonano il Sud del Libano, a dimostrazione che per la prima volta è possibile realizzare un accordo definitivo con la Siria.
  • Sono ripartiti - dopo 5 anni - gli incontri diplomatici tra Corea del Nord e Corea del Sud.

  • L'energia di Spica, il simbolo cosmico della Dea in tutto il suo splendore e la sua magneficenza, era molto attivata durante questa settimana!

    La NATO e i profughi

    Alla fine dei conti, e con grande sorpresa dei capi di Washington, la campagna aerea NATO si è rivelata strategicamente efficace, specialmente dopo che oltre cinquantamila unità di terra hanno definitivamente raggiunto la regione del conflitto. La NATO ha dimostrato di possedere il controllo totale dello spazio aereo e le capacità operative della sua alta tecnologia del bombardamento "chirurgico", macchiata purtroppo anche da alcune gravi perdite di popolazioni civili colpite per errore. Ovviamente buttare le bombe è facile: ora occorre garantire il reimpatrio dei profughi nelle loro case, in condizioni di sicurezza.

    L'oroscopo NATO riflette le difficoltà in atto nel fronteggiare la crisi umanitaria. In esso, la congiunzione Cerere/Plutone nel Segno del Leone rappresenta il simbolo planetario associato con le masse bisognose d'aiuto, i profughi. Il transito di Saturno forma esattamente una quadratura alla Cerere NATO, indicando il bisogno immediato di costruire una strategia seria ed adeguata per risolvere la situazione.

    Per sei settimane avremo in opera la quadratura Saturno/Urano, configurazione molto grave, associata storicamente a tensioni internazionali. Tale quadratura colpisce esattamente la congiunzione Cerere/Plutone dell'oroscopo della NATO, il che sta ad indicare quanto potrà essere irritante la situazione dei profughi nei prossimi mesi. In più, la stessa quadratura va a colpire altri punti importanti negli oroscopi di Russia, Stati Uniti, ONU.

    Osserviamo le date del 14 e del 26 giugno. Giove e Marte si avvicinano al Plutone natale USA con due quadrature pericolose. Arroganza ed eccesso di zelo sono le parole chiave che caratterizzano questi contatti. Il giusto tono diplomatico è stato impostato dal Segretario alla Difesa USA Cohen, che ha parlato di "umiltà nella vittoria, perché la soluzione del dramma dei profughi è la vera battaglia da vincere".



    Mirjana Markovic, il Drago serbo

    Slobodan Milosevic ha solo un unico amico intimo e compagno nel mondo: sua moglie Mirjana Markovic. Molti osservatori dicono che sia lei il vero potere dietro al trono, che siano la sia volontà e la sua testardaggine a spingere il presidente serbo ad andare avanti. Markovic è anche rinomata per la sua partecipazione alla rubrica "Oroscopo" (non orientata astrologicamente) su un giornale popolare.

    Mira Markovic nasce il 10 luglio del '42 (orario sconosciuto) e governa da matriarca nella più famosa e malata famiglia europea. Con la sua Luna e altri quattro pianeti nel Segno intellettuale e comunicativo dei Gemelli, è naturalmente attratta dalla scrittura e dall'insegnamento, ed è proprietaria di potenti giornali e televisioni  di Belgrado.

    Con Mercurio (il governatore di scrittura e comunicazione) in quadrato a Nettuno, Markovic è preda di errori nell'uso della logica e cade vittima spesso del peggior tipo di "pensiero positivo". Non ci sorprende scoprire il suo interesse per le esperienze paranormali e i poteri psichici della mente. 

    Con la congiunzione Marte/Chirone in Leone, in forte risonanza con la quadratura Marte in Leone/Chirone dell'oroscopo della Serbia, Markovic dimostra il suo immenso orgoglio nella sua forza personale, e la sua grande paura della sofferenza, per la quale si trova a dover "sovra-compensare". I suoi irrealistici sogni e desideri per la Grande Serbia stanno per crollare sotto l'influenza della quadratura Saturno/Urano. La sua autorità personale sta per essere minata alle radici e probabilmente distrutta, ora che Plutone in transito si sta avvicinando, nei prossimi mesi, all'opposizione con il suo Saturno natale.



    CREDITI: Gigi Riva di Repubblica, per i dati di nascita di M. Markovic pubblicati su Io Donna

    back