NewsScope
25 ottobre 1999
© 1999 Michael Wolfstar. Versione italiana a cura di Rishi Giovanni Gatti

Saturno e Urano colpiscono il pianeta

Importanti eventi sismici hanno squassato la struttura tettonica del pianeta, specialmente nelle regioni della California e di Taiwan, a continuare una serie di spaventosi e mortali eventi verificatisi in tutto il globo. Disastri ecologici mai visti hanno interessato diverse specie faunistiche e floreali (Salmoni e Granchi in via di estinzione).

Si tratta dell'azione dei pianeti esterni Saturno e Urano, che stanno per attuare la loro quadratura finale, prevista per la metà di novembre. Questi due grossi corpi celesti creano una particolare dinamica cosmica che garantisce il verificarsi di problemi in diversi campi. Oltre alle tensioni geologiche ed ecologiche, la situazione politica mondiale non è mai stata così tesa. La Russia bombarda la Cecenia, in Indonesia e Pakistan guarra civile e colpi di Stato...

Il 14 novembre, simbolicamente il vecchio ordine è sostituito dal nuovo; ciò che è rimasto stagnante e fermo rischia di venire distrutto violentemente. Il processo è di solito caratterizzato da tensioni e ostilità, specialmente in campo politico e militare. Nei giorni del 4, 5 e 6 novembre, il transito del Sole fornirà gli inneschi necessari per dare luogo a importanti sviluppi.

Può esserci un lato positivo: l'innovaione tecnologica collegata alle scoperte scientifiche. Il giorno in cui Urano è tornato diretto (23 ottobre) è stato scoperto un intero Mammut completamente congelato in Siberia, e gli scienziati pensano che sia possibile clonarne le cellule per dare vita ad un nuovo Mammut autentico, similmente a come hanno fatto per la famosa pecora Dolly.

Le Corporazioni Finanziarie si preparano a governare il pianeta

Negli Stati Uniti, i legislatori hanno trovato un compromesso chiave che consentirà a banche, compagnie di assicurazione e gestori di investimenti finanziari di unirsi e scambiarsi prodotti e servizi. I maggiori gruppi finanziari del Paese infatti da tempo concordavano strategie per evitare gli effetti della legislazione anti-depressione varata appunto per evitare i disastrosi crolli delle Borse. Le associazioni dei consumatori temono un eccessivo concentrarsi di potere economico in manoa pochi operatori.

Astrologicamente, questo accordo legislativo avviene esattamente quando il transito di Plutone oppone l'Urano statunitense. Plutone, pianeta della trasformazione, si trova nella Seconda Casa americana (i beni della nazione) e oppone Urano in Ottava (capitalismo e assetti finanziari combinati, non personali). In questo caso, Urano puù rappresentare le multinazionali o altri interessi internazionali, essendo un pianeta che non sopporta i tradizionali confini. Wall Street ha risposto in modo esuberante alla prospettiva di creare enormi mercati finanziari unificati che aiuteranno le compagnie americane a meglio dominare l'economia mondiale.

In campo più strettamente USA, un altro evento collegato alla vibrazione Plutone-Urano è stato il definitivo abbandono della proposta di modifica del metodo di raccolta dei fondi per le elezioni presidenziali. Mister Giorgio W. Bush ha stracciato tutti i concorrenti raccogliendo ben 57 milioni di dollari e costringendo Elisabetta Dole ad abbandonare la partita. Inoltre, è stato rivelato dalla stampa che per la prima volta nella storia degli Stati Uniti più della metà delle famiglie americane risulta investita nel mercato azionario.

Molti astrologi hanno citato l'attuale configurazione Saturno/Urano come un potente e severo indicatore "orso" (ribasso). La separazione tra banche e compagnie di speculatozione borsistica era stata inizialmente implementata proprio per evitare l'accumulo di grosse quantità di danaro nelle mani di pochi operatori, situazione che ha portato al drammatico crollo del Ventinove. Sebbene nel Duemila la rivoluzione tecnologica aiuterà l'economia globale a muoversi su strade più sicure, non v'è dubbio che stiamo iniziando una nuova fase in cui di nuovo la sovraconcentrazione di grossi capitali nelle mani di pochi sarà una caratteristica geopolitica da non trascurare
back