NewsScope Astrologia Politica in inglese 
3 settembre 2001
 
Astrologia politica per sorvegliare il mondo
© 2001 Rishi in collaborazione con Michael Wolfstar

il Centro Galattico contro il Razzismo

Si è aperta venerdì scorso a Durban (Sudafrica) la Conferenza mondiale sul Razzismo, che vede nel contorno la presenza di numerosi gruppi minori a promuovere le loro cause particolari, come anche violenti dimostranti antagonisti. Il Presidente americano non ha inviato alla Conferenza il suo Segretario di Stato Powell, adducendo che i documenti preparatori contenevano un “linguaggio anti-Israele”.

Sponsorizzata dalle Nazioni Unite, la Conferenza ha luogo sotto i celesti auspici dell’opposizione Saturno/Plutone. I due pianeti si trovano nei segni argomentativi dei Gemelli e del Sagittario e sono attivati in questi giorni dal veloce transito del Sole che si trova nel segno analitico della Vergine. I delegati dei 166 governi presenti tenteranno di proporre delle soluzioni per debellare il razzismo proprio durante il transito solare da qui al 7 settembre.

Ciò che rende significativo il momento attuale per l’istituzione “Nazioni Unite”, nata il 24/10/45 a Washington DC, ore 16:45, è la posizione del Sole Progresso, perfettamente allineato ai 27 gradi del Sagittario, punto dove risiede il Centro Galattico (GC) della Via Lattea. Gli Oroscopi in cui questo punto risulta congiunto a pianeti (natali o progressi), segnalano individui o istituzioni che “detengono il potenziale per causare grandi cambiamenti nella direzione dell’evoluzione umana”.

L’influenza del Sole Progresso dura un paio d’anni di tempo e nel caso dell’ONU essa è innescata dal turbolento transito di Marte. Il Segretario Generale Kofi Annan, nato l’8/4/38, vede la posizione di Chirone, l’asteroide della guarigione più volte discusso in queste colonne, esattamente allineato al GC. È sua l’affermazione che dice: «La Conferenza deve aiutarci a guarire le vecchie ferite senza riaprirle! Deve affrontare il passato, ma, ancora più importante, deve aiutare a stabilire, per il futuro del mondo, un nuovo corso contro il razzismo».

continua il confronto arabo/israeliano

Missione compiuta per l’elicottero israeliano che ha abbattuto, con un preciso lancio di missile, il capo del Fronte popolare per la Liberazione della Palestina. Questa esecuzione inizia un nuovo ciclo di violenti conflitti attorno a Gerusalemme, continuato dalla presa, con le armi, da parte delle forze israeliane, della città di Beit Jala. Nel frattempo, l’americano Bush rietra dalle vacanze senza avere preparato nessun piano di intervento in Medio Oriente.

I pianeti coinvolti nel momento israeliano attuale sono parecchi, ma tra essi spicca il ruolo di Urano, ora quadrato dalla progressione di Marte. Poiché Urano risulta opposto a Giove (che è proprio allineato al Centro Galattico), non stupisce che ora Israele, nella sua ideologia Sionista, possa essere visto come uno Stato “razzista”. Avanza questa ipotesi in Italia anche Alberto Mingardi, editorialista di Libero Quotidiano, che riequilibra un po’ la retorica pro-Israele che in Occidente il mondo democratico e liberale (con l’eccezione della quota comunista filo-palestinese) gli ha sempre dedicato.

L’assassinio del capo palestinese è avvenuto con la Luna e Marte congiunti proprio in Sagittario, esattamente opposti all’Urano natale israeliano, marcando il picco di questa fase violenta. Nelle prossime settimane è possibile che si verifichi un indebolimento delle azioni di guerra, dato che Marte abbandonerà presto il Segno dell’Arciere. Ma qualsiasi appassionato di Astrologiapolitica può verificare il correre degli eventi osservando i contatti dei pianeti veloci con l’Urano natale israeliano da ora sino ai primi mesi del 2002: esso è il pianeta che governa gli Affari interni e il Territorio del Paese ebreo (Quarta Casa in Acquario). Giornate particolari quelle delle prime due settimane di ottobre, quando Chirone in transito si opporrà ad Urano natale (giorno del picco: il 10).

pagina iniziale