NewsScope Astrologia Politica in inglese 
30 settembre 2001
 
Astrologia politica per sorvegliare il mondo
© 2001 Rishi in collaborazione con Michael Wolfstar

Forze speciali in gioco

La notizia della settimana è che diversi piccoli gruppi operativi speciali americani ed inglesi sono al lavoro in Afganistan alla caccia di Bin Laden, con l’obiettivo di identificare e segnalare i nodi della rete terroristica che a lui fanno capo. È la conferma che la “guerra” in atto dall’11 settembre sarà qualcosa di completamente diverso dagli altri tipi di intervento militare a cui abbiamo assistito nel secolo scorso.

Ma che dobbiamo aspettarci qualcosa di eclatante, in ogni caso, lo segnala il trasito di Marte e Giove, due pianeti che hanno giocato un ruolo chiave in questi mesi (vedi “Sorvegliare il mondo” deille settimane scorse). Il giorno 3 ottobre si verificherà l’esatta opposizione tra i due corpi celesti dell’azione e dell’ideologia, un passaggio unico, foriero di tensioni drammatiche.

Il 3 aprile del 1996 il Mullah Maometto Omar è stato scelto dal clero regionale islamico come unico comandante in capo delle forze militari talebane, e l’Oroscopo di questo evento si può prendere come riferimento astrologico per studiare le mosse del regime che sta proteggendo i terroristi. L’opposizione Marte/Giove contrasta violentemente con il Sole in Ariete di quella configurazione, indicando tempi duri per i le milizie talebane, vuoi per un attacco dall’esterno, vuoi per un improvviso scoppio del dissidio interno.

Sul lato occidentale, la famosa Delta Force, squadra militare specializzata per fronteggiare il Terrorismo, è stata creata il 19 novembre del 1977 (a mezzogiorno, Fort Bragg, NC, USA). Il suo Oroscopo indica un coraggioso e volitivo Marte in Leone energizzato da Urano in quadratura, in una combinazione che attira incarichi pericolosi. Il fatto è che l’opposizione Marte/Giove del 3 ottobre la colpisce in pieno, e annuncia una mossa improvvisa e sorprendente in questo conflitto.

Il futuro dell’Afganistan

Cinque milioni di disperati profughi afgani che fuggono dalle epidemie e dalla fame sono il marchio infame di una delle più gravi crisi umanitarie della Storia. Ora che il Goberno talebano perde sempre più la sua presa sulla popolazione, l’ONU, gli Stati Uniti e altre realtà internazionali stanno preparando i piani necessari per sostituire quel regime assurdo con un governo più democratico e civile.

l'ex sovrano afgano
L'ex sovrano Shah
cortesia di © CNN/ap photo
È il momento dell’ex re afgano, Maometto Zahir Shah, arzillo ottuagenario in esilio in Italia. Dopo il collasso talebano, sarebbe la prima figura a cui pensare per istituire un governo transitorio che porti alla democrazia. Nato nel Segno della Bilancia (15/10/14, Kabul), Shah potrebbe essere un ottimo mediatore tra i vari gruppi etnici in guerra nella sua terra. Il suo regno, durato quaranta anni, viene ricordato per la neutralità dimostrata nei confronti delle due superpotenze, USA e URSS.

La moltitudine di pianeti in Acquario, inclusi un allineamento favorevole con l’Asteroide Cerere (nutrimento, supporto) e la presenza di Giove (mente aperta) nel segno attivato da Saturno (realismo) e Plutone (carisma), gli assicurano popolarità nelle menti e nei cuori degli afgani, e danno forza alla sua iniziativa di organizzare un’Assemblea nazionale del popolo, che dovrebbe delineare il futuro del Paese.

Nato sotto gli influssi difficili della congiunzione Saturno/Plutone, il vecchio re è esperto nel fronteggiare le crisi politiche, ad accettare le sconfitte e a ripartire con nuove iniziative. Il colpo di Stato subito il 17 luglio del 1973 ha visto il transito avverso di Plutone sulla sua posizione natale, aggravato dal transito di Urano sul suo Sole: la perdita grave ed improvvisa del potere personale è stata una inevitabile conseguenza. Il giorno della rivincita sta per riavvicinarsi: il transito di Urano sul Sole è ora favorevole, e può trasformare l’anziano regnante nella persona giusta al momento giusto necessaria all’Afganistan.

Berlusconi compie gli anni

Finanziaria 2002
Berlusconi presenta la Finanziaria 2002
cortesia di © RadioRadicale.it
La notte tra il 28 e il 29 settembre ha visto il sessantacinquesimo compleanno astrologico del Presidente del Consiglio italiano, Cav. Berlusconi. Gli astrologi discutono la Carta del Compleanno (il Ritorno solare) con i loro clienti per delineare l’evolversi personale dei successivi dodici mesi, in modo da individuare su quali aree della vita è meglio investire energie e su quali invece non c’è il sostegno delle Stelle.

Da un punto di vista strettamente politico, la Carta segnala importanti coincidenze con l’Oroscopo del Governo, prima fra tutte la posizione della Luna in Acquario.

Sul piano personale, l’anno si presenta per Berlusconi ricco di stimoli:

Solar return per Berlusconi

pagina iniziale