NewsScope  Astrologia Politica in inglese  
9 dicembre 2001
 
Astrologia politica per sorvegliare il mondo
© 2001 Rishi Giovanni Gatti in collaborazione con Michael Wolfstar

Fuoco sul Medio Oriente

La fine della resistenza talebana in Afganistan sposta l’attenzione della Guerra al Terrorismo verso il Medio Oriente, in Israele, attraversato da un’ondata di attacchi suicidi. La prospettiva astrologica segnala diversi importanti indicatori di una crisi crescente e potenzialmente esplosiva.

L’Oroscopo nazionale israeliano (14/5/1948, 16:37, Tel Aviv) riflette quella atmosfera di tangibile ostilità che può erompere facilmente in guerre, in attacchi terroristici, in lotte interne. La principale configurazione natale è nell’opposizione tra il Sole in Toro e Chirone in Scorpione, contemporaneamente sottoposti alla quadratura con Marte/Saturno dalla Decima Casa del Comando.

Il Sole (identità) opposto a Chirone (ferite) dà un senso di “vulnerabilità” nazionale e, secondo la simbologia dell’asteroide, il sentimento pervasivo di essere controcorrente, in solitudine, contro ingiustizie insopportabili. Marte aggrava questa polarità aggiungendo i temi della guerra e del terrorismo al dramma nazionale israeliano. Il 1 dicembre scorso, giorno del primo attacco terroristico suicida, il Transito di Marte e di Urano ha attivato la configurazione a T, con Urano esattamente in quadratura a Chirone di nascita.

Per i prossimi due mesi la Carta israeliana subirà una pressione crescente che porterà il Paese ebraico a tentare di risolvere definitivamente il problema del terrorismo usando la forza militare. Il transito di Urano, in contrasto con il Sole, si protrarrà fino al 24 di gennaio, e il 28 sarà il Marte Progresso a dare fastidio ad Urano di nascita. Ciò comporta l’evolversi di una vibrazione planetaria di sottofondo di estrema violenza, evoluzione che può sfociare, da un momento all’altro, attivata da un transito veloce dei pianeti interni, nello scoppio della guerra totale.

La Soluzione Finale di Sharon

La rappresaglia israeliana contro gli attacchi suicidi di Hamas, accaduti la settimana scorsa in Gerusalemme, non si è fatta attendere: gli elicotteri di Sharon hanno tempestato di bombe i quartieri generali dell’organizzazione di Arafat, puntando addirittura ad ucciderlo. In un discorso televisivo, il Premier israeliano ha giustificato l’attacco dichiarando l’inizio della guerra al terrorismo, sottolineando con forza che “Arafat è responsabile di tutto ciò che sta accadendo in Israele”.

Ariel Sharon sta vivendo un particolare periodo “di lotta”, contraddistinto dall’ingresso di Marte nei Pesci (8 dicembre), il suo segno di nascita. Il conflitto naturale tra Sharon e Arafat si verifica nell’opposizione tra i loro due Oroscopi: 27/2/1928, 7:30, Yehud, Israele, per il primo, e 27/8/1929, 2:00, il Cairo, Egitto (data non confermata). Poiché Marte è congiunto al Sole di Sharon, risulta opposto a quello di Arafat, rendendolo suscettibile ad attacchi esterni da parte di nemici.

Curiosamente, entrambi hanno la Luna nel segno testardo del Toro, ed entrambi hanno Saturno nel segno moralista del Sagittario. Da una prospettiva psicoterapeutica, si tratta di due persone che si riflettono perfettamente l’uno nell’altro, e così accade anche sul piano politico: l’Occidente si sente collegato psichicamente ed emozionalmente ai valori democratici e culturali d’Israele, mentre la gente d’Islam, dispersa in tutto il Medio Oriente, empatizza con l’oppressione economica e nazionale che affligge i Palestinesi.

Per motivi politici, Sharon ha sempre rifiutato di optare per l’eliminazione fisica di Arafat per risolvere il problema terroristico. Ora tutto è rimesso in discussione a causa di una potente e doppia attivazione del suo Marte natale nel corso del prossimo mese: la Luna Progressa sarà congiunta a Marte il 10 gennaio, e il Mercurio Progresso sarà in trigono a Marte il 20 gennaio. Anche l’Oroscopo israeliano, come abbiamo più volte visto, segnala “allarme rosso”: possiamo stare certi che il disperato conflitto arabo/israeliano raggiungerà un punto di svolta fondamentale, che si preannuncia drammatico.

pagina iniziale