NewsScope Astrologia Politica in inglese 
l'Oroscopo americano
 
Astrologia politica per sorvegliare il mondo
© 2003 Rishi in collaborazione con Michael Wolfstar
1) Nato il 4 luglio
2) i transiti sull’Ascendente

la Terza Casa

Nell'Oroscopo americano i dieci pianeti sono strettamente allineati con un insolito numero di stelle fisse di prima grandezza, una segnatura celeste che denota una posizione prominente nell'evoluzione collettiva umana

La combinazione di massimo auspicio è quella del Sole. congiunto alla stella Sirio, la stella più luminosa del Cielo.  Questa connessione, da sola, promette un destino fatale per l’America, secondo le più antiche credenze riguardo alla “Stella del Cane”.  Urano e Marte sono rispettivamente congiunti a Aldebaran e a Capella, e ciò dona un qualche tipo di propulsione cosmica al sistema tecnologico americano (Urano) e alla macchina militare-industriale (Marte).  Urano è pure opposto ad Antares, che lo associa alle operazioni militari.  Altre stelle di prima grandezza che influenzano la Carta americana sono Procyon (congiunta a Mercurio) e Regulus (opposta alla Luna).

La posizione dei vari pianeti riflette gli aspetti di “ottava armonica”.  Questi comprendono la congiunzione, la quadratura, l’opposizione, e gli aspetti minori come l’ottile (45°) e il triottile (145°), altrimenti detti “semiquadrato” e “sesquiquadrato”.  Dato che l’ottile e il triottile sono abbondantemente presenti nella Carta natale, essi risuonano nei transiti e nelle progressioni quando si analizzano percorsi ed eventi storici importanti.  Ad esempio, Nettuno è in ottile con il fatale asse lunare, e quandunque Nettuno forma un aspetto di ottava armonica con il Mediocielo, un Presidente muore in carica.

Plutone, il pianeta governatore

Con l’Ascendente in Scorpione, Plutone diventa il pianeta che governa la Nazione.  Esso è posizionato in Terza Casa, e quindi definisce dove il Paese trova le sue forze dominanti: i media di massa, il sistema dei trasporti e delle comunicazioni, le tecnologie informatiche e computazionali, e l’innata forza intellettuale della sua Dichiarazione fondativa.  I plutocrati americani in gran parte devono il loro potere al modo in cui hanno saputo gestire gli affari della Terza Casa.  I multimiliardari originari sono stati i costruttori di Ferrovie e di Canali.  Poi vennero i magnati dell’Automobile, come Henry Ford.  Più recentemente, è stato Bill Gates a capire e a costruire un impero finanziario collegando i microprocessori all’interfccia grafica.

Quando il governatore Plutone è attivo nella Carta americana, accadono i più importanti cambiamenti.

Il simbolo dello Scorpione è l’Aquila, ed essa diventa anche il simbolo della Nazione: l’America regna suprema nei cieli, grazie agli apparati aviatori di cui dispone, sia nel civile che, soprattutto, nel militare.  Come le aquile, i caccia americani possono scorgere i dettagli più fini alle distanze più elevate, anche ricorrendo alla rete immensa di satelliti spia che circolano sopra al globo, equipaggiati con telescopi superpotenti.  Come le aquile, l’equipaggiamento militare americano può cogliere lo sporco che potrai avere sotto le unghie da tre miglia di distanza dal suolo.

Plutone si trova di nascita in Capricorno, un tema astrologico che ricorre ogni volta che esso transita sul Mediocielo.  La tendenza è nell’accumulare potore in rigide strutture di tipo corporativo e governativo.  Plutone in Capricorno è, in essenza, un tratto totalitario, ma i padri fondatori dubitavano del potere, e lo divisero in modo tale che fosse gestito con equilibrio tra diverse istituzioni.

Plutone in Campo Terzo (come in Gemelli) rappresenta le molteplici facce del potere, che inizialmente venne diviso tra l’Esecutivo, il Legislativo e il Giudiziario.  Plutone in Campo Terzo rappresenta pure il sistema politico a due o tre partiti dai quali i candidati vengono selezionati.  I progettatori americani insistono su un sistema a più partiti.  Per gli Stati Uniti, con il pianeta governatore in Campo Terzo, questo è naturale, ma altre nazioni di frequente hanno avuto problemi con questa configurazione.  È nella natura stessa del potere aggirare qualsiasi ostacolo che si frapponga al controllo totale.  In Messico, Giappone e in molte nazioni latino-americane, il potere è controllato da un unico partito dominante o da dittatori militari.

Negli Stati Uniti, la divisione del potere in tre rami di governo fu una buona idea, ma dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, la dominazione del potere delle corporazioni ha spostato la politica reale dal dibattito pubblico.  Oggi, sebbene i tre rami di governo abbiano un potere residuo, il loro effetto totale è relativamente marginale se confrontato con gli effetti che i media, i lobbisti aziendali e le burocrazie hanno sulla politica pubblica..  L’America è diventata una nazione condotta degli affari, ed entrambi i partiti politici hanno messo gli interessi economici ed affaristici al centro del loro agire per tutto il Ventesimo Secolo.  In accordo con l’Ascendente in Scorpione e i quattro pianeti di nascita in Campo Ottavo, la politica americana è realmente governata da coalizioni di investitori raggruppati intorno ad agende comuni.  Poter partecipare alla vita pubblica significa avere abbastanza risorse economiche e potere privare per essere inseriti in tali coalizioni.

Il potere corporativo di questo Paese ha avuto origine daglli affari della Terza Casa.  La plutocrazia americana ha trovato le sue ricchezze costruendo collegamenti, sia per il trasporto delle merci e delle persone che delle informazioni.  Il transito di Urano ha visitato la Terza Casa americana per ben tre volte dal giorno della Dichiarazione d’Indipendenza, ed ogni volta c’è stata una rivoluzione tecnologica.  La prima volta negli anni Trenta del Secolo Diciannovesimo, durante il boom delle ferrovie e dei canali navigabili.  Quando i centri produttivi delle grandi città furono collegati alle abbondanti risorse presenti nell’hinterland l’economia americana fece un balzo tremendo.  La seconda volta agli inizi del Novecento arrivarono l’automobile e l’aeroplano, con geni come Ford a guidare il cammino.  Gli imprenditori che costruirono i canali, le ferrovie, le linee telefoniche, le automobili, le radio, le televisioni e i giornali diventarono favolosamente ricchi.  Infine, negli Anni Novanta appena trascorsi, quando Urano e Nettuno attivarono Plutone in Capricorno, la più moderna industria della Terza Casa diventò quella delle telecomunicazioni.  Il calcolatore, il telefono, le macchine fax, la televisione, so sono fuse in una varietà di veicoli d’alta tecnologia che hanno permesso ai consumatori di navigare agevolmente lungo le Superautostrade dell’Informazione.

La Terza Casa in Astrologia geopolitica non si riferisce solamente ai trasporti fisici e alle comunicazioni, ma pure al commercio reale e agli scambi che questi rendono possibili.  I grandi trattati internazionali come il NAFTA e il GATT sono stati firmati sotto l’influenza di Urano e Nettuno congiunti a Plutone, e non hanno altro significato che favorire gli obiettivi della comunità imprenditoriale americana.  Quando questi interessi commerciali sono stati disturbati, come ad esempio con l’invasione del Kuwait da parte dell’Iraq di Saddam Hussein, la forza militare americana si è risvegliata a pieno regime: le riserve di petrolio mediorientali non potevano essere perdute, e il 17 gennaio del 1991, con Saturno esattamente congiunto al Plutone americano, iniziò il contrattacco che le riportò sotto il dominio USA.

Mercurio in Opposizione

Plutone giace in opposizione a Mercurio, posizionato al 25o grado del Cancro.  Questa opposizione descrive una potenziale zona critica che si estende tra il venticinquesimo e il ventottesimo grado di tutti i Segni cardinali.  Quando i Pianeti lenti entrano in questa zona, le lotte di potere tendono a dominare le notizie.  I partiti politici promuovono cambiamenti radicali, ed elementi estremistici possono prendere piede.  In particolare il transito di Urano può portare a campagne politiche radicali e ad improvvisi rovesciamenti di fortune.  Nel 1954, quando Urano in Cancro entrò nell’Asse Mercurio/Plutone, il Senatore Joseph McCarthy guidò una indagine del Congresso sulle influenze del Partito comunista nelle forze armate, un’epoca vergognosa che è stata poi definita una caccia alle streghe sensazionalistica.  Nel 1974, con Urano in Bilancia, in quadrato all’Asse di Mercurio/Plutone, Richard Nixon combattè i suoi persecutori e la disillusione del pubblico in merito ai nastri del Watergate.  Nixon si dimise il 9 agosto del 1974 quando Urano era in quadratura precisa (al minuto) a Mercurio natale.

Quando il transito di Urano in Capricorno entrò nella zona dell’Asse Mercurio/Plutone, nel 1994, il Presidente Clinton godette della peggiore popolarità di tutti i tempi.  Le elezioni di novembre videro una inversione rivoluzionaria, con la Destra del Partito repubblicano tornata in maggioranza sia al Congresso che al Senato per la prima volta in quarant’anni (che fu quando Urano entrò ancora in questo ciclo).  Il “Contratto con l’America” diventò la traduzione letterale della posizione di Plutone in Terza Casa.  Inoltre, con il transito di Urano congiunto a Plutone, gli americani furono inchiodati al “processo del secolo”, quello contro O.J. Simpson.  Lo stesso accadde circa ottant’anni prima, al precedente ciclo uraniano, quando le autorità per la protezione della concorrenza istruirono il processo contro il petroliere John D. Rockefeller.  È per questo che l’Asse Mercurio/Plutone simbolizza l’amore americano nel sedare le dispute attraverso il sistema giudiziario (la Nona Casa).  Gli aspetti tra Mercurio e Plutone amano spaccare il capello in quattro, favoriscono le investigazioni, e sono capaci di trovare significati nelle logiche più convolute immaginabili.  Queste sono le armi della professione legalistica, e l’America ha di gran lunga il più alto tasso di avvocati pro-capita del mondo.

Ma l’Asse tra Mercurio e Plutone nella Carta degli Stati Uniti rappresenta in bisogno di conoscenza della Nazione.  È la rete informativa di spionaggio, unita alla forza dei media, alle interminabili battaglie legali per la ricerca della giustizia, che rappresenta il marchio di garanzia del modello americano.  È l’impeto che agita tutte le teorie cospirative, l’interminabile raccolta di dati di fatto e di prove e di indizi che potrebbero dimostrare colpevolezze.  Da qui l’ossessione intrusiva di chi ha il bisogno di sapere, spingendosi ad analizzare la più triviale minuzia, sostenuta da un inerente fiducia che dietro a un fatto qualsiasi ci sia un nemico potente.  Mercurio/Plutone è associato alla paranoia.  Nel suo significato più alto, questo aspetto di “prontezza psicologica” si dispiega nelle parole di Giorgio Washingotn, che parlò di “eterna vigilanza come prezzo da pagare per la pace”. (2-continua)

pagina iniziale