NewsScope  Astrologia Politica in inglese  
Data: 24-04-2005
 
Astrologia politica per sorvegliare il mondo
© 2005 Rishi Giovanni Gatti, con Mike Wolfstar

Benedetto Decimo Sesto, papa di transizione

Pareri contrastanti hanno accolto a livello mondiale il nuovo papa Benedetto XVI, dall’immagine paradossale.  Da una parte, si tratta di un gigante intellettuale dalle idee conservative, a cui non rinuncia; dall’altra, abbiamo una persona più soffice, quasi vergognosa, che istintivamente evita il confronto.  Suo fratello, Gerard Ratzinger, teme per la salute del nuovo papa, che deve ora sopportare il carico di guidare un miliardo di cattolici nel mondo.

Joseph Ratzinger nasce con Giove all’Ascendente (16 aprile del 1927, alle 4:15 in Marktl, Germania) nel segno orientato alla fede dei Pesci.  Il Sole è in trigono al trascendente Nettuno, e pure a Cerere, e al Mediocielo in Sagittario, e dona all’Oroscopo una straordinaria abbondanza di connotazioni spirituali e religiose.  Inoltre, Saturno è in Sagittario e in Nona Casa, indice di ambizione ad essere una autorità morale o religiosa.

Perché le contrastanti impressioni sulla personalità di Benedetto XVI?  Queste derivano dalla congiunzione tra Mercurio e Urano (in Pesci) in quadrato all’orale Marte in Gemelli.  Si tratta di una combinazione che può essere eccessivamente critica ed incline all’impazienza, a modi bruschi, senza tatto.  Più importante, questo complesso di pianeti porta a grossi sforzi mentali e fisici.

Come anticipato tre settimane fa, il transito di Plutone si sta avvicinando al Saturno vaticano, che indicava l’attesa per un papa anziano, di transizione.  Questo stesso transito plutoniano colpisce il complesso Mercurio/Urano/Marte di Benedetto XVI proprio nello stesso periodo, tra il 2007 e il 2008, il che aggraverà tutti i problemi di salute eventuali.  Se consideriamo inoltre che il Sole progresso sarà congiunto al Plutone di radice tra tre anni e mezzo, l’astrologo può solo pensare ad un epilogo breve per questo pontificato testé avviatosi.

Berlusconi Terzo

Un gelido Silvio Berlusconi stringe la mano ai suoi ministri al termine della cerimonia di giuramento per l’avvio di questa terza sua esperienza come Presidente del Consiglio, la seconda, imprevista, della legislatura corrente.  Il parallelo con l’elezione del nuovo papa si vede facilmente nell’Oroscopo del Governo, che gode anch’esso, come Papa Ratzinger, di un forte Giove all’Ascendente.

Il Pianeta dell’Ottimismo è retrogrado ed apice della configurazione a Yod che vede in base Urano in Pesci e Venere in Toro.  Venere regge la Carta ma anche l’Ottava Casa dei Debiti, Urano regge la Quinta dell’Azzardo.  Con Plutone in Terza, retta da Giove, chiudiamo il cerchio che coinvolge le Finanze e la Comunicazione riflettendo sul fatto che questo Governo si appresta a dover affrontare un anno di durissima campagna elettorale, tutta giocata sul valore del denaro, sulla riduzione del debito e delle tasse, sul rilancio dell’economia, e sulla capacità che i singoli ministri dovranno dimostrare di essere in grado di collaborare e non di litigare.

Un Saturno minaccioso in alto nel cielo in quadrato alla Luna ci avverte dei rischi potenziali che l’establishment della politica italiana, e cioè la Partitocrazia, possono causare mettendo i bastoni tra le ruote ad un Esecutivo che, nato con il Sole in Settima, ha bisogno invece di nutrirsi di intimità e di fiducia al proprio interno, anziché soffrire di discussioni sterili o di lotte di potere.  La quadratura di Saturno sull’Asse Lunare ci fa temere il peggio: sarà molto difficile per Berlusconi tenere insieme questa coalizione a meno che egli non sappia imporre una ferrea disciplina caricata dal peso delle grosse responsabilità che la classe dirigente si deve assumere in questa fase economica affatto incoraggiante.

Carta Natale del Terzo Governo Berlusconi

torna alla pagina iniziale

Iscriviti gratuitamente alla AstrologiaDinamica mail-list
per venire aggiornato settimanalmente sulle novità di Sorvegliare il Mondo
una pubblicazione di JuppiterConsulting.it